Il Butch Cassidy di Intesa San Paolo

Gente tosta, quelli di Intesa San Paolo.
Un rapinatore, armato di pistola, entra in una agenzia torinese del Gruppo e intima ai dipendenti di consegnargli il malloppo. Ma nessuno gli dà retta. Un’ impiegata si limita ad informarlo che l’accesso al blindato è bloccato, dopodiché torna alle sue pratiche alla scrivania. Glaciale, impassibile, come una vera piemontese nell’esercizio delle sue funzioni. Il rapinatore prova ancora a farsi ascoltare, ma dopo aver realizzato che non lo caga nessuno se ne va sconsolato. Verrà arrestato subito dopo, insieme al complice.
Qualche giorno fa, nel Veneto, l’amministratore delegato di Intesa San Paolo si è presentato all’incontro coi cagasotto del governo con un euro in tasca e ha comprato, si fa per dire, due banche. Si è fatto consegnare, sull’unghia, 5 miliardi di euro e un impegno scritto per il pagamento di altri 12 miliardi per le evenienze future.
Inoltre potrà avviare i licenziamenti di circa 3.800 persone, i cui costi sono a totale carico del contribuente, per un importo di oltre 300mila euro a cranio. Se le procedure di licenziamento dovessero costare di meno, i soldi risparmiati – è scritto nero su bianco – restano nelle casse di Intesa san Paolo, per la gioia della Nazione tutta, ma soprattutto degli azionisti.
Morale della favola: cari aspiranti rapinatori, prendete esempio dai professionisti. La prossima volta entrate in banca armati di un euro; due pezzi da 50 centesimi, uno nella destra, l’altro nella sinistra. Sono più persuasivi delle fiammanti colt di Butch Cassidy e Sundance Kid.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ElzeVirus e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...