Cacciari, il golpe e il vinavil

Dice il Saggio: “Chi rompe paga e i cocci sono suoi”. Nel terremotato campo del centrosinistra la saggezza continua ad essere merce rara, sicché nessuno paga, nessuno si fa da parte e sulla proprietà dei cocci è guerra aperta.

Per capirci qualcosa il bravo giornalista si rivolge a Massimo Cacciari, uno che conosce i suoi polli e spesso non le manda a dire. Il terribile professore non si fa pregare e spara ad alzo zero su tutti: da Veltroni a D’Alema, da Bersani a Renzi (“un capo infantilmente autoritario”). E Prodi, il Grande Padre Indiscusso che si è appena riproposto come “il vinavil della coalizione”? suggerisce il bravo giornalista. “Ma Romano benedetto cosa vuoi incollare!?” ringhia il filosofo. Difficile dargli torto: una colla avariata per tanti cocci inutili, sai che capolavoro di restauro. “Prodi è il primo a coprirsi di ridicolo”, continua Cacciari nella sua analisi spietata. L’ex sindaco di Venezia sembra confermarsi una delle poche teste lucide in circolazione, quando improvvisamente inciampa nella domanda fatale del bravo giornalista: quali alternative? La risposta è surreale:”Mah, l’unica potrebbe essere quella di un golpe di Gentiloni nel Pd“.

Il golpista Gentiloni. Dopo aver spernacchiato il Prodi incollatore. Si rende conto, professore? Non ho parole, però mi permetto di proporle un semplice giochino: prenda una foto di Gentiloni, la fissi molto ma molto intensamente per almeno 20 secondi, poi rilegga, lentamente, la frase “l’unica potrebbe essere quella di un golpe di Gentiloni nel Pd”.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in articoli e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...