Così è, se ci pare

shakespeareSembrava la solita bufala, o un titolo di Lercio.it. Invece no, è tutto vero: il Pd si costituisce parte civile nel processo Mafia Capitale; intende cioè presentarsi in aula, per dirla in punta di codice penale, come «soggetto al quale il reato ha recato danno». E non ci sarebbe nulla di strano, se non fosse che si tratta dello stesso soggetto che il danno, in gran parte, lo ha causato. Le poltrone importanti, a Roma come altrove, sono sempre occupate da chi nel partito comanda, secondo una regola elementare di biologia politica. Buon senso e decenza pretenderebbero come parte civile il Comune di Roma, dove gli stessi soggetti rappresentano, se pur ignominiosamente, i cittadini. Ma niente da fare, l’autoreferenzialità è connaturata nei partiti e si può declinare in tanti modi: l’autonomia della politica, il primato della “Ditta”, io so’ io e voi nun sete un cazzo e così via. Così si allestisce il teatrino dove lo stesso soggetto, scespirianamente, recità più parti: quella compunta del partito ferito e quella della corruzione col suo corredo di sfumature e gradazioni, per la gioia del pubblico pagante. Per cui comunque vada sarà un successo, il Pd porterà a casa (come si dice adesso) un risultato: se i suoi amministratori corrotti saranno condannati, esulterà il partito-parte-civile riverginato dalla sentenza, se saranno assolti esulteranno entrambi. Quindi impossibile perdere; per i geniacci rintanati in Campidoglio una partita da uno fisso. Naturalmente gli strascichi politici e giudiziari dureranno ancora a lungo, ma su Mafia Capitale sta calando il sipario. Son già pronti i titoli dell’autunno e il pubblico, in platea, dorme da un pezzo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in articoli, ElzeVirus, Politica italiana e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...