Buono lavoro e lavoro no buono

buono lavoroIl buono lavoro non è un hashtag propagandistico (tipo  #labuonascuola, #lavoltabuona, ecc.) ma, come ci spiegano sul sito dell’Inps, “un sistema di pagamento  che può essere utilizzato in tutte quelle forme di lavoro, occasionale e discontinuo, non regolamentate da un contratto di lavoro. Ogni voucher acquistato dal datore di lavoro ha un valore di 10 euro, di cui 7,50 euro costituiscono il compenso ricevuto dal lavoratore; la differenza di 2,50 euro, invece, viene in parte versata all’Inps come contributo per il lavoratore e in parte all’Inail come assicurazione contro gli infortuni.”

Il sistema, introdotto inizialmente in alcuni paesi del Nord-Europa per far emergere il lavoro nero in alcune attività lavorative (lavoro domestico, agricoltura, giardinaggio), è stato adottato creativamente dal welfare all’italiana, versione Fornero, che lo ha esteso a tutte le forme di lavoro non regolato da un contratto. In pratica una nuova tipologia di lavoro precario (melius est abundare…) nonché una delle più mal retribuite. Siccome il potere contrattuale di un lavoratore precario è pari allo zero, si può facilmente immaginare una proliferazione di accordi di quattro parole: “buono lavoro o niente”. La legge in verità, per limitare gli abusi, poneva un limite di 5.000 euro a questa forma di pagamento; poi però è arrivato il Jobs Act che ha esteso la soglia  a 7.000 euro causando, com’era facilmente prevedibile,  il boom dei buoni lavoro.

I beneficiari delle “tutele crescenti” del Jobs Act  hanno apprezzato moltissimo: si tratta di un’altra fetta di torta che passa dalla tavola dei più disgraziati a quella dei più ricchi. In questi giorni 200 persone hanno comprato una pagina di un grande quotidiano per esprimere tutto il loro sostegno al governo Renzi. Era il minimo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in articoli, Economia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...