Maiuscole, virgolette e pinzillàcchere.

«In Italia le Famiglie si stanno arricchendo».

11-tiziano-renzi-ANSACari amici del Pd, non del Pd in generale, ma voi che mi frequentate e mi conoscete di persona, mi aiutate a capire come funziona la Rottamazione? Com’è che Rosy Bindi è vecchia e la Finocchiaro è giovane? Come si spiega che Berlusconi da incensurato era un mafioso e da condannato è una persona perbene? Com’è che il falso in bilancio era una vergogna e adesso è necessario come la maglia di lana contro l’influenza? Renzi doveva scrivere un manuale, un libretto delle istruzioni, o fare un disegno come per gli scaffali dell’Ikea. Perché parla tanto ma si capisce poco, peggio di quando parla in inglese al mondo intero – e meno male che su questo pianeta la gente ha altro da fare. Anche la storia delle famiglie che si arricchiscono, secondo me, è stata fraintesa. Lui, Matteo, parla a braccio e fa male; nel parlato non c’è differenza tra maiuscole e minuscole. Perché se dice che in Italia le Famiglie con la maiuscola (ma anche con le virgolette) si arricchiscono, allora sfonda una porta aperta, siamo tutti d’accordo con lui. In Italia le Famiglie si arricchiscono tutte: sia quelle tradizionali, sia quelle allargate costituite da soli uomini, in prevalenza calabresi e siciliane. Si arricchiscono le Famiglie che svolgono lavori usuranti e pericolosi, come incassare pedaggi autostradali, vigilare sui trasferimenti miliardari della Bce, gestire il gioco d’azzardo, cementificare, trivellare e inquinare grazie allo Sblocca-Italia, perché la salute sarà un diritto ma la Famiglia è sacra e noi siamo cattolici, e perciò attenti anche alle Famiglie bisognose, come la Famiglia di Tiziano Renzi, il bancarottiere in difficoltà che aveva smesso di pagare un mutuo milionario. E’ subito intervenuto, a ripianare il debito, un istituto finanziario gestita da un amico del figlio che sarà rimborsato dal governo presieduto dal figlio, cioè coi nostri soldi. Ma dov’è lo scandalo? Siamo una comunità nazionale coèsa, una grande famiglia. Con la minuscola, s’intende.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in articoli e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...