Evviva don Crescenzio!

carinaroA Carinaro, in provincia di Caserta, hanno intitolato la sala consiliare del comune a “S.E. card. Crescenzio Sepe”. Nulla di strano, se non fosse che l’illustre concittadino è vivo, vegeto e rubicondo ed esercita, per conto del Signore o di chi per Lui, il mestiere di cardinale e pastore delle anime dei napoletani. E’ noto come  Sua Eminenza, uomo di fede  a cui certo non sfuggono le insidie e le incognite dell’aldilà, non trascuri di togliersi qualche sfizio nell’aldiquà. Cosicché ha istituito un premio letterario, intitolato alla Sua Persona, per gli studenti delle scuole superiori della diocesi. I fortunati vincitori ricevono una medaglia con la riproduzione del faccione rubizzo del cardinale. Tra le tante opere meritorie però non manca, nella biografia dell’alto prelato, qualche ombra: si parla di frequentazioni (a scopo di redenzione, si capisce) con personaggi come Bertolaso e Cosentino, nel corso delle quali avrebbe sistemato, secondo le maldicenze, un paio di nipoti. La spiritualità del cardinale però è fuori discussione. In questi giorni si trova in ritiro a Dimaro, in Trentino, che, del tutto casualmente, è anche il ritiro del Napoli Calcio. Don Crescenzio ha celebrato messa per la squadra, lodandone la composizione multietnica e lo spirito di fratellanza; poi tutti a saltare gioiosamente intonando “chi non salta è juventino” nella speranza che tra le infinite vie del Signore, grazie alle maniglie di Sua Eminenza, si imbrocchi finalmente quella dello scudetto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ElzeVirus e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...