Argentina 2 – Inglaterra 0

maradona (1)“Il calcio che esprime più goals è il calcio più poetico. Anche il «dribbling» è di per sé poetico (anche se non «sempre» come l’azione del goal). Infatti il sogno di ogni giocatore (condiviso da ogni spettatore) è partire da metà campo, dribblare tutti e segnare. Se, entro i limiti consentiti, si può immaginare nel calcio una cosa sublime, è proprio questa. Ma non succede mai. E’ un sogno (che ho visto realizzato solo nei Maghi del pallone da Franco Franchi, che, sia pure a livello brado, è riuscito a essere perfettamente onirico).”

Pier Paolo Pasolini, grande poeta e discreto calciatore, è stato uno dei pochi intellettuali italiani capaci di “vedere” ciò che ai più sfuggiva. Amava il popolo nella sua essenza, scrostata da ideologismi e demagogie; amava la vita e anche il calcio. Non ha avuto la fortuna di vedere la cosa sublime che non succede mai, messa in atto da un ragazzotto sgraziato, molto pasoliniano, proveniente da una delle tante periferie del mondo. Si chiamava Diego Armando Maradona.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in articoli e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...